Baccalà mantecato

 

 

Baccalà mantecato

Di Kykka Pubblicata: dicembre 20, 2013

  • Resa: 4 Persone servite
  • Cottura: 15 minuti

Per questa ricetta devo ringraziare mia suocera Severina! Lei è l'esperta del baccalà mantecato e devo dire che ogni volta che lo cucina è una vera gioia! Il più sta nell'avere la pazienza di metterlo a bagno due tre giorni prima della cottura visto che quando lo acquistiamo è duro come un bacchetto! Difatti viene chiamato stoccafisso!! Anche il togliere le spine è un procedimento un po' tortuoso e che richiede attenzione ma basta armarsidi buona volontà e vedrete che soddisfazione avrete alla fine dell'opera!

Ingredienti

Istruzioni

  1. Mettere a bagno il baccalà per 2-3 giorni in acqua fredda cosicché si ammorbidisca bene. Cambiare l’acqua al baccalà per 2 volte al giorno. Una volta ben ammorbidito, pulitelo dalla pelle le spine facendo attenzione a levarle tutte per bene. Mettete ora il baccalà su una casseruola coperto di latte, aggiungete il sale e la foglia di alloro e far cucinare fini a che il latte non si sarà completamente assorbito. Una volta cotto mettetelo nel contenitore del mixer e frullatelo aggiungendo filo l’olio. Deve diventare un composto ben mantecato e cremoso. Servite accompagnato da dei bei crostini caldi.
Kykka

Info su Kykka

Ciao a tutti mi chiamo Federica e adoro cucinare. Mi piace trasmettere la mia passione attraverso le miei ricette e condividerle con tutti coloro che come me sanno che realizzare un piatto dall'inizio alla fine è veramente una gioia infinita. Spero che in questo sito troverete la semplicitá, il gusto e l'amore nel realizzare i vostri piatti.
Questa voce è stata pubblicata in Mare e contrassegnata con , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *